Uncategorized

Luna in Scorpione

Consider_me_dead__by_RedFraction

Traduzione dal Serbo: Nina Gajic <ninagajic92@gmail.com>


 

Quando ho iniziato ad interessarmi di astrologia, ero in qualche modo contenta di aver almeno un pianeta nello Scorpione, se non altro almeno la Luna. Lo Scorpione è un segno della passione, forza, pericolosità, sfida, ma anche il segno della vera tragedia, delle ferite e dell’inevitabilità del fatto, perciò, in quel tempo, mi sembrava molto speciale. Tuttavia, non ci voleva molto per riconoscere maledizione di questa posizione e tragedia di essa, perché la mia Luna in Scorpione indubbiatamente dal tempo dei miei primi grandi amori al momento in cui ho trovato il mio posto nella famiglia e nel mondo mostrava il suo lato oscuro. Perciò oggi, come astrologo con 15 anni di esperienza per questo segno di ossessione e di inevitabilità del destino ho solo una parola – onore.

Ogni pianeta in Scorpione ha solo una necessità, solo un desiderio – di morire per essere resuscitata.

Nello stesso modo, la Luna, che rappresenta i sentimenti, immaginazione, dolcezza, romanticismo, compassione, pietà, situata in Scorpione sempre indica la persona a cui tutto questo fatto dai sentimenti più delicati sarà tolto, a causa delle esperienze negative e drammi diversi che avranno solo uno scopo, a soffocare queste emozioni, a distruggerle. Perciò sembra qualche volta impossibile provare gioia, perché con il sorriso più grande e con la tenerezza la persona tira a sé questo vortice per essere inghiottita cioè assorbita da esso, e per questo proprio nel momento quando tutto va bene e sembra quasi idilliaco, accade una chiamata di telefono per informarla della morte di qualcuno, oppure un litigio nel giorno festivo che porta alla separazione all’interno delle famiglie oppure una bomba sulla casa che uccide tutti.

Per questo motivo, la persona con questa posizione scende ad un compromesso con sé stessa prendendo la decisione di non rallegrarsi mai troppo, di non amare o legarsi troppo perché tutto questo porta con sé paura i apprensione per quelli a cui tiene molto. E ogni amore deve morire, deve finire e lasciare cicatrici. Perciò, il più facile è restare soli. Essere soli. Essere lontani e chiusi, come appaiono spesso agli altri. Si vive più facile al di fuori del dominio della tenerezza e le premure altrui. Uccidere emozioni, anima e tenerezza, ferire i più cari, il che persone con Luna in Scorpione spesso fanno, ma solo per rendere la loro vita più facile. Per soffrire dieci volte più di quello chi hanno lasciato senza salutarlo, ferendolo con parole velenose, voltando le spalle alla loro relazione e proseguendo il proprio cammino non preoccupandosi mai di dove conduce, quando fa lo stesso perché tutto conduce alla morte.

Noncuranza della vita, essere cechi per il suo valore è la loro quotidianità, qui esiste solo il desiderio forte di avere una vita appagante privo di malinconia e aspettative che qualcosa di bello accadrà. Proprio per questo motivo, queste persone non si fermano mai, bruciando di giorno in giorno, attirando le persone più pericolose, tragiche e viziose, attirando i pericoli e consapevolmente provocando la vita stessa o perfino la morte.

Siccome la Luna rappresenta i geni materni, di solito tutte le donne nella famiglia hanno proprio quel tipo di destino, sono sempre preparate per il peggiore e per la morte, anche se sempre danno agli altri un’impressione di essere energiche, vigorose e della passione vulcanica, avendo spesso influsso positivo su ogni persona che incontrano. Non gli esce mai di mente il momento della fine, morte, del tragico che deve avvenire prima o poi, perché tutto ha il proprio inizio e la propria fine. Sembra come se la loro salvezza fosse in questo, come se la presenza perseverante della fine che galleggia nell’aria sopra loro come spada di Damocle gli impedisca di credere che ci fossero cose eterne. Perciò, qui non c’è neanche tristezza, solo rassegnazione e passione.

Queste donne sono speciali, della forza profonda, che non sopportono monotonia del solito tran tran, ma trovano mille faccende e compiti guidate dall’inesauribile energia, mentre gli altri le osservano e le ammirano per vigore e per assenza dei segni di stanchezza. Di solito ci sono più femmine che maschi nella famiglia (mia madre ha due sorelle, ognuna di loro ha una o più figlie) e tutte sono speciali, forti, passionali e spesso sole, a volte mai state baciate, nonostante la bellezza e la sensualità. La maledizione di passione, incanto e immaginazione, maledizione di emozione che sogna di un amore e di una famiglia serena allora deve scomparire per sempre. Certamente, questo non significa che loro non avranno famiglia più tardi, ma in loro ci sarà sempre apprensione e paura che tutto possa andare in rovina in ogni momento.

Questo si riferisce anche ai maschi con questa posizione della Luna che porta con sé inevitabilità, che riconosce il valore della vita solo quando essa assomiglia ad una vera lotta, ad un salto nel cratere ribollente del vulcano, perciò spesso queste persone sono pericolose e fanatiche che vanno incontro ai pericoli e alla morte. E le donne richiamano sempre una sfida e solo dalla loro prontezza di vivere e riconoscere la forza innata e non convertirla nella paura dipende in quanta misura la loro vita sarà tragica e segnata dalla solitudine o invece seganta dall’ottima salute, mentale e fisica.

Tuttavia, la vita non li lascia in pace, perciò avviene sempre un momento in cui pericolosità bussa alla porta nella forma di un cambiamento che radicalmente gli muta la vita oppure nella forma di una persona della passione demonica che gli fa vivere di nuovo quella storia d’amore dimenticata tanto tempo fa. Questa donna, per esempio, è pronta di vivere nel sonno in cui avrebbe il suo uomo almeno per una notte, ma che sarebbe un’incarnazione della sessualità della stessa intensità e poi di accettare solitudine, piuttosto che andare incontro ad un nuovo amore, ma dell’intensità più debole. Quel momento della sfida è il momento dell’emozione più intensa che queste persone hanno privilegio di sentire.

Una vera passione, un vero fervore, una vera appartenenza che non ha a che fare con la possessività, ma rappresenta un abbandono al momento che c’è, e dopo cui, e questa gente è conscia di questo, avviene la fine.

Nel senso pratico queste sono le donne guerriere che vivono per la rivoluzione, cambiano il destino degli altri e di sé, ispirano al cambiamento profondo ognuno che viene al contatto con loro, e spesso si trova nell’oroscopo delle donne chirurgo, guaritrici… La casa si trova spesso di fianco al cimitero o fiume, che di nuovo ricordano nella loro simbologia alla temporaneità e al fatto che tutto in questo mondo deve avere il proprio inizio e la propria fine.

Klikni da bi komentarisao

Ostavi komentar

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Najčitanije

Na vrh