Uncategorized

Luna in Sagittario

Elegant brunette girl posing in red gorgeous dress isolated on white

Traduzione dal Serbo: Nina Gajic <ninagajic92@gmail.com>


 

Se la Luna, come ho già detto, rappresenta la tenerezza, il perdono, la cura, il sonno dell’emozione dell’amore puro, allora in Sagittario è tutto questo solo dieci volte tanto. Perché Giove con la sua positività e l’atteggiamento affermativo verso la vita, incessantemente sveglia e spinge la persona a sognare ad occhi aperti, a credere sempre nel bene e che tutto si risolva per il meglio.

La Luna è un essere che non si affida alla ragione oppure alla logica con l’eccezzione di quella logica umana fondata sulla credenza che la felicità più grande sia essere utili agli altri, aiutarli, inseguire un sogno nel cassetto ed essere dedicati alla propria missione, e questo è specialmente vero nel caso della Luna in Sagittario, la quale apprende questa logica più facilmente degli altri a causa di Giove. Appare come se la logica, la giustizia e l’onorevolezza mischino con le emozioni più ingenui, incitando in essa la necessità di procurarsi degli altri e di dargli regali e perciò questa persona vuole procurare la casa o l’educazione a un prossimo, adottare i figli o fare qualsiasi cosa, che in sé comprende almeno un pizzico di giustizia e che somiglia ad un atto morale o ad una missione.

E proprio perciò questa gente non è mai priva dell’emozione di gioia pura, che le viene ogni volta quando fa qualche atto benevolo. I più grandi missionari, costruttori e medici che hanno creato i vari fondi, le fondazioni e le organizzazioni umanitarie, hanno prominente, in qualche modo, questa Luna. Nonostante le origini di questa persona, anche se proviene dal luogo più disgraziato, non ci si accorge qualcosa di provinciale, ma anzi di cosmopolito in essa, nonostante se parli della moda nelle strade di New York o della Foresta Amazzonica o dei ruoli di un meno noto attore, mentre voi vi state chiedendo da dove a essa queste informazioni, quando vive nello stesso luogo come voi. Appare perfino comico, ma più difficile la vita di questa persona, più inibita dalle costrizioni che le sovrapponne la società, la politica e la difficile esistenza, più ispirata diventa la Luna e la sua necessità di creare un mondo, piccolo e sotto solo la sua custodia, in cui può leggere, scrivere, dipingere, viaggiare mentalmente senza interruzioni, credendo che i veri valori non siano persi raddunando circa di sé intellettuali, artisti, la gente di stile e di gusto.

Un’ironia della vita spinge queste persone, in situazioni come questa d’oggi, a dirigere tutta la forza dell’immaginazione verso il sonno dell’estero o di una casa situata lontano dal luogo di nascita, delle facoltà o delle scuole che finiscono nonostante la mancanza di consistenza e di risolutezza, verso il sonno della benevolenza anche quando ricevono un salario inferiore alla soglia del salario basso.

Questa Luna scoppia in lacrime solo talvolta quando non può aiutare nessuno, quando è incapace non solo di migliorare la propria vita, ma anche di rendere il mondo un posto migliore. Qui strappano il cuore le lacrime del bambino iracheno, gli affamati in Etiopia, i monumenti distrutti, i libri bruciati, gli intellettuali perseguitati, gli studenti poveri che devono lavorare per pagare gli studi e per sopravvivere, nonostante l’intelligenza sopra la media, l’ingiustizia che si diffonde come le nuvole più nere minacciando la loro fede nel bene. Per questa ragione loro piangono solo quando il bene perde la partita e quando lo sconforto davanti all’ingiustizia e alla malvagità diventa più forte della loro fede nel bene.

La madre spesso proviene dall’estero, oppure la nonna e nello stesso modo la donna con questa posizione della Luna andrà lontano dal luogo di nascita e lì formerà una famiglia. E perché questo avviene? In parte a causa degli antenati, alcuni di quelli viaggiavano spesso e si trasferivano molte volte creando la predisposizione genetica secondo la principe: “quello che era prima si deve ripetere nel futuro“, e la seconda ragione sta nella capacità della lontananza e di ogni viaggio di rinforzare l’ottimismo, la fede e soprattutto la creatività. Non c’è persona immune alla loro capacità di tirare su, di “contaggiare“ con la loro serena disposizione, di curare e di procurare tutto nel senso materiale, non rispiarmando per sé, anche se a loro non rimane nulla. Perché loro credono profondamente che il bene torna, che il bene che fai viene sempre ricompensato e che non c’è altra possibilità, e perciò il destino gli manda sempre le persone buone che gli saranno utili, e solo i lavori appaganti, possiamo dire una sorte della fortuna. E perciò, nonostante la loro prontezza a dare molto agli altri, questo sempre gli viene ricompensato due volte.

Agli altri può sembrare ingenua per aver salvato un ragazzo o un amico dalla bancarotta, o per aver cambiato luoghi di residenza, le facoltà e le scuole tante volte invece di aver accettato una sfida che le avrebbe assicurato una vita da sogno e i mezzi finanziari. “Moralità“, questo sarebbe la sua risposta; questa persona è capace di sottomettere tutto ai valori morali perché crede che non ci siano soldi con cui l’onore e la coscienza pulita si possono comprare, ma facilmente si perdono.
Proprio per questo lo scopo che loro riconoscono come superiore è rimanere dell’anima pura e pulita e così affrontano il mondo e la vita, e anche se in un punto prendono una strada sbagliata, diventano criminali o persone di scarsa morale, di sicuro non lo saranno a lungo andare, perché gli duele una cosa – il che non sono capaci neanché di fingere che siano cattive, e per meno starlo davvero, da fondo.

L’amore lo danno, ma difficilmente lo ricevono, abituate a donare, mentre la donna con questa Luna vuole sposare un uomo nobile piuttosto che un riccone, come ha detto William Shakespeare nell’Amleto: “Le giovani donne dabbene non apprezzano ricevere regali e poi esser tradite.“, il che sembra scritto proprio per questa Luna.

Qui rientrano anche i mercanti che possono vivere solo dai ricchi e famosi, mentre sempre sono pronti a dare ai poveri e ai miseri, e anche a regalargli cose, perché non li possono vendere nulla. Magari per questo con questa posizione di Luna ci sono tanti proprietari di ristoranti, di alberghi, di scuole private, di case editrici, di agenzie turistiche, di stazioni di servizio e costruttori i quali costruiscono secondo i desideri dei ricchi, e poi si preoccupano almeno di 5 persone che vengono mantenute da loro. E se abbassiamo un po’ il tenore della vita rendendolo simile a quello di un cittadino medio proprio di questo paese, allora questo è il migliore impiegato che facilmente vince fiducia dei superiori, e poi facilmente ottiene posizioni migliori come quelle del direttore, del capoufficio o del caposettore e facilmente ottiene i prestiti e compra la casa senza problemi datto che questa è la persona che entra nel mondo finanziario per l’ottimismo e la credenza che il lavoro salve e che senza lavoro non sarebbe capace di vivere.

Non accetterebbe mai di stare fannullone, persona che vive alle spalle di altri, perché la dignità innata non le permette di stare inutile. Ed essa può perdonare a tutti, tranne sé stessa, perché c’è sempre qualche peso sulla sua coscienza e i peccati le stanno sopra sorvegliandola e la sua anima sempre più, anche se inconsapevolmente, dà l’aria di un essere debole che poi attrae le persone buone che potrebbero aiutarla nei momenti difficili.

Al giorno d’oggi tutto il commercio, Il diritto internazionale e l’economia, tutta la storia d’Unione Europea hanno le basi negli ideali che porta la Luna in Sagittario, gli ideali della giustizia, dell’ottimismo, della prosperità per cui la chiave si trova nel lavoro, nell’intelletto, nella fede nella vita buona e onorevole. Ma l’ideale è semplicemente un ideale, e la vita è un’altra cosa, perciò delusa spesso a causa delle promesse non mantenute, dei favori delle persone che agiscono per il proprio tornaconto, si ritira per trovare di nuovo i valori veri che non perde mai di vista, nemmeno nella più grande umiliazione e abbattimento. Qui la Luna rappresenta tutto il splendore della fede e della morale, la forza dell’anima che solo vuole creare, ispirare gli altri, condividere con loro le conoscenze e dimostargli affetto.

Quando la Luna si trova nel segno del Sagittario, tutti che hanno a che fare con i clienti e vivono dal trasporto di merci hanno un sacco di lavoro perché questo è soprattutto il trasporto alla grande, le folle nei mercati e negli stadi, ingorghi stradali, ingorghi nelle autostrade, nelle scuole e davanti alle ambasciate. Questa Luna si rispecchia allora nella prontezza a dare agli altri qualcosa, sia denaro o consiglio. Il morale si sveglia, desiderio che lavoro e i valori risplendino, e così possiamo spiegare che la gente diventa sempre più responsabile come la morale e la legge prevedono, non trovando comprensione per quelli che evitano propri doveri per la pigrizia.

Proprio perciò in questi giorni qualcuno ottenerà il voto basso perché il professore non vuole chiudere un occhio perché pensa che cosi lo studente avrebbe perduto la fede nell’importanza della sapienza e la sua valore, tutti dovranno pagare multe perché allora la Polizia Stradale non vuole ricevere bustarelle, le ambasciate consegneranno i documenti richiesti solo a chi ha la documentazione completa, e verranno assunti solo quelli che hanno un curriculum vitae perfetto e via dicendo. Dall’altro lato, questo è il periodo quando le famiglie si radunano, fanno dei giri, vanno a pranzi, quando si viaggia e contatti con i stranieri e con quelli che vivono dall’altra parte del mondo vengono intensificati e la TV, che rappresenta un portale verso il mondo dei sogni, che non si spegne mai.

Klikni da bi komentarisao

Ostavi komentar

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Najčitanije

Na vrh